Questa Tivoli si fa notare  La scommessa Ssangyong

Questa Tivoli si fa notare

La scommessa Ssangyong

Prezzi da 19.950 euro per la versione benzina. Ora c’è anche il turbodiesel

Tivoli, come una delle perle del Belpaese. La cittadina nei pressi di Roma famosa per lo stile, conosciuta in tutto il mondo per il patrimonio culturale e le bellezze paesaggistiche, la città ospita i giardini di Villa d’Este, già fonte di ispirazione per altri luoghi, come i Tivoli Gardens di Copenhagen. Tivoli per dire che SsangYong ha voluto una vettura lanciata in tutto in mondo ma pensata per il gusto europeo, raffinata quanto basta, desiderosa di offrire stile e qualità a un prezzo interessante. C’è riuscita? Vediamo insieme.

SangYong Tivoli è un crossover del segmento , caratterizzato da una piattaforma inedita, nuova carrozzeria e due nuovi motori. Punta al mercato Europeo, dove il crescente successo di queste tipologie di veicoli è tale che nel 2014 il segmento dei Crossover compatti ha rappresentato il 20% del mercato totale dei Crossover, una cifra destinata a salire ulteriormente, non solo in Europa. SsangYong Tivoli è il primo nuovo modello a vedere la luce dopo la fusione di SsangYong e Mahindra & Mahindra, frutto di 42 mesi di sviluppo e di un investimento pari a 350 miliardi di won coreani (280 milioni di euro).

Il frontale della Tivoli

Il frontale della Tivoli

Tivoli non passa inosservata e ha una linea originale, che si paga con una limitata visibilità posteriore (ma la telecamera per la retromarcia è di serie). Offre due motori 1.6, uno a doppia alimentazione benzina a Gpl da 128 cavalli, l’altro turbodiesel da 115 cavalli.

Al volante
Per massimizzare la guidabilità in tutte le condizioni è presente il sistema Smart Steer, che permette di selezionare la risposta al volante in funzione di tre diverse impostazioni: Sport, Normale e Comfort. La sicurezza dei passeggeri è stata una delle massime priorità nella progettazione del veicolo e SsangYong Tivoli offre una dotazione di serie tra le più ricche della categoria, fino a sette airbag: guidatore e passeggero anteriore, laterali e a tendina, e anche ginocchia lato guida. C’è poi il programma ESP (Electronic Stability Program) multifunzione, il sistema di protezione attiva antiribaltamento (Active Rollover Protection), i dispositivi di assistenza alla frenata e alle partenze in salita (Brake Assist e Hill Start Assist) e quello di segnalazione delle frenate di emergenza ESS (Emergency Stop Signal), oltre al sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici e il segnalatore che ricorda ai passeggeri di tutti e cinque i posti di allacciare le cinture di sicurezza.

Lo spazio bagagli arriva a offrire 423 litri di capacità, quanto basta - dicono dalla Casa coreana - per trasportare tre sacche da golf piene. Inoltre, la seconda fila di sedili è completamente abbattibile per aumentare ulteriormente la capacità di carico fino a 1115 litri.

Gli eleganti interni in pelle

Gli eleganti interni in pelle

Quanto costa
La Ssangyong Tivoli parte da 15.950 euro per la 1.6 benzina in allestimento “base” START, mentre per GPL e diesel la versione d’ingresso si chiama GO e costa 19.600 euro. La versione della nostra prova è la 1.6 turbodiesel, due ruote motrici, in allestimento BE. C’è molto, ma non il navigatore. Il prezzo di listino è di 20.695 euro, ma con gli accessori (interni in pelle, sedili anteriori riscaldabili, tetto apribile, Smart key e fari Xenon) si sale a 23.800. Insomma, non proprio una low cost.


© RIPRODUZIONE RISERVATA