Rally e trial fanno evoluzioni nelle valli
Da sinistra, Marco Paccagnella e Benny Bianco: sono partiti da favoriti nel Rally Città di Lecco

Rally e trial fanno evoluzioni nelle valli

MotoriValsassina e Valle San Martino protagoniste con il “Città di Lecco” e il Regionale nel fine settimana

Dopo le prove nel Calolziese, i bolidi oggi romberanno fino a Barzio mentre la base per le moto è Cortenova

I motori rombano nel Lecchese in quest’ultimo fine settimana di maggio cominciato ieri con la partenza e le prime due prove del 14° Rally dell’Aci di Lecco, teatro la Valle San Martino. Il rally vedrà l’epilogo oggi a Barzio, in Valsassina, con sei prove speciali e le premiazioni.

Ma non dimentichiamo che a rombare non saranno solo le quattro ruote con le 84 auto da rally al via. Ci sono anche le due ruote con il quarto round del campionato regionale di Trial organizzato dal Moto club Valsassina Vittorio Ciresa nell’area permanente di Cortenova che questa mattina accoglierà gli ottanta piloti a caccia di punti per il sempre più quotato campionato lombardo 2018.

Il rally

Ma andiamo con ordine. Il Rally dell’Aci la gioca da padrone e la Valsassina e la Riviera saranno il palcoscenico di questo importante evento.

Due le prove speciali ripetute tre volte con la Bindo-Parlasco e la Bellano-Narro, frazione di Casargo, dove la gara si concentrerà per assegnare il podio di questa 14a edizione.

Stiamo parlando del “Lecco” come ormai lo chiamano tutti, anche se purtroppo questo rally, la città manzoniana non la sfiora nemmeno, e questo è un vero peccato: non trovare per una manifestazione di questo livello, nemmeno uno scorcio.

Comunque sia, i tifosi non mancheranno nemmeno oggi di seguire i driver sulle strade della Valsassina, vero teatro della gara. La corsa alla vittoria è quasi sicuramente ristretta alle vetture della classe R5, che oltre ad essere le più potenti, risulteranno anche le più veloci. Quindi sfida tra due marchi, le Ford Fiesta e le Skoda Fabia, vetture che sfiorano i 300 cavalli.

Tra i favoriti del toto rally ci sono sicuramente il lecchese con la Ford Fiesta numero 4, Marco Paccagnella con Benny Bianco.

Il “Pacca” nelle precedenti edizioni sul podio c’è salito “solo” undici volte e quindi come non essere il più gettonato?

Ma a rendere difficile la corsa al lecchese ci proveranno il valtellinese ex endurista Marco Gianesini n° 3 (Skoda) e anche il bresciano n°5 Ilario Bondioni (Skoda) quindi il valsasinese Igor Memeo n° 2 (Ford) e il coriaceo Loris Ghelfi (Skoda) con il numero 1 a cui toccherà aprire le speciali.

Tra quelli che potrebbero dare “fastidio” aggiungiamo anche Antonello Paroli n° 9 Renault Clio in K11 e Andrea Coti Zelati n° 19 su Citroen Ds3. Insomma una bella sfida da vivere in diretta sulle strade lecchesi.

Tra i premi merita una menzione quello dedicato al primo pilota Under 25 classificato, che avrà il trofeo intitolato a Micky Barra e voluto dalla Scuderia Abs Sport in ricordo dei giovane appassionato di rally scomparso.

Su due ruote

Il trial invece si svolgerà nell’area permanente e nella Valle dei Mulini a Cortenova, dove i piloti di casa potranno essere profeti in patria: Marco Grossi, Gaspare Pomi, Paolo Grossi sono tra i nomi da tener d’occhio nelle 8 prove da ripetersi 2 volte per il Trofeo Matteo Pigazzi a.m. a cui l’organizzazione ha voluto intitolare la gara. Alla premiazione ci saranno i genitori di Matteo.n

© RIPRODUZIONE RISERVATA