Accoltella il papà alla testa   In cella per tentato omicidio
Il giovane è stato arrestato dai carabinieri dopo avere rubato una birra in un supermercato vicino a casa

Accoltella il papà alla testa

In cella per tentato omicidio

Carbonate, giovane arrestato dai carabinieri

Non sembra esistere un perché alla tragedia familiare che si è sfiorata nel tardo pomeriggio di ieri a Carbonate, in un’abitazione di via Filzi. Dove un giovane di 23 anni ha impugnato un coltellaccio da cucina e ha iniziato a sferrar fendenti contro il padre, aprendogli ferite alla testa, al braccio e alle mani. È stato il pronto intervento dei carabinieri della compagnia di Cantù a bloccarlo prima che potesse rendersi protagonista di altre follie.

Il ragazzo è finito in carcere con l’accusa di tentato omicidio, evasione, furto aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di armi.

L’allarme ieri attorno alle 19 quando il ventitreenne ha afferrato un coltello da cucina e, senza alcun motivo, ha aggredito e ferito il padre, fortunatamente in modo non grave.

Dopo l’aggressione è uscito di casa, è entrato al vicino Carrefour dove ha rubato una birra. Quindi è di nuovo uscito e si è messo in cammino ai lati della strada provinciale dov’è stato arrestato dai carabinieri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA