Agenzia già bloccata a fine luglio  Eden Viaggi: «Anche noi vittime»

Agenzia già bloccata a fine luglio

Eden Viaggi: «Anche noi vittime»

L’ufficio legale: «Purtroppo capitano almeno tre-quattro casi all’anno come questo»

Mentre vedevano sfumare all’orizzonte la loro vacanza già regolarmente pagata, i clienti della Sognare Viaggiando agente Giramondo Viaggi tempestavano di chiamate sia il marchio di franchising di agenzie viaggi sia i tour operator. E spesso è stato proprio uno di loro, Eden Viaggi, a fornire le prime indicazioni e in alcuni casi ad avvisarli di quel che stava accadendo. Di fatto sono sulla stessa barca, perché anche l’operatore turistico pesarese ha subito un danno in questa vicenda.

Vicenda che da venerdì pomeriggio vede l’agenzia viaggi all’interno del centro commerciale di Mirabello chiusa, con i clienti a stazionare fuori dalla porta. Sabato mattina dovevano ritirare documenti e biglietti per partire per le ferie, ma non hanno trovato nessuna traccia del titolare, Andrea Montanari. E presto, appunto, hanno ricevuto le chiamate dei tour operator che annunciavano di non aver ricevuto il saldo o l’intera cifra per il soggiorno e quindi hanno bloccato le prenotazioni.

Ora Montanari si è fatto vivo, spiegando di trovarsi in difficoltà economiche a causa di assegni scoperti ricevuti in pagamento e di crediti da riscuotere e ha promesso che l’assicurazione risarcirà tutti i clienti.

Un incubo per tanti cittadini che aspettavano solo di concedersi un po’ di riposo. Ma Diego Scopece, responsabile dell’ufficio legale di Eden Viaggi, conferma che è meno raro di quanto si possa pensare: «Non siamo nuovi a situazioni di questo genere, purtroppo capita abbastanza spesso. Generalmente scoppiano in estate, almeno 3 o 4 casi l’anno. Noi quando abbiamo avvisaglie, per esempio reiterati pagamenti in ritardo, ormai cerchiamo di tutelarci e di chiudere rubinetti». Il che significa chiudere il codice dell’agenzia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA