Alcolici a minori e musica alta  Multati due bar a Cantù
La polizia locale di Cantù all'angolo tra via Roma e via Cavour con gli assessori Isabella Girgi e Maurizio Cattaneo (Foto by Christian Galimberti)

Alcolici a minori e musica alta

Multati due bar a Cantù

I controlli della polizia locale sul mercoledrink in piazza Garibaldi di ieri hanno permesso di scoprire un barista che ha servito alcol a un sedicenne e a un diciassettenne e un altro esercizio dove si diffondeva musica ben oltre la mezzanotte

Proseguono i controlli della polizia locale canturina sul Mercoledrink: si sono svolti dalle 19,30 di ieri fino alle 6 di questa mattina. Ieri sera un barista è stato scoperto mentre serviva alcolici a due minorenni, uno di sedici e l’altro di diciassette anni in piazza Garibaldi. Inoltre un locale, sempre in piazza, è stato multato di 516 euro per avere diffuso musica ad alto volume ben oltre la mezzanotte.

Per quanto riguarda gli alcolici ai minori, si tratta di una violazione del Codice penale e si rischia l’arresto fino a un anno; se il fatto dovesse ripetersi, il gestore del locale rischia una sanzione da mille a 25mila euro e tre mesi di sospensione dell’attività. Per la vendita al diciassettenne invece la sanzione va da 250 a mille euro.

Nella nottata sono stati controllati anche 37 veicoli: nessun conducente era positivo all’alcol test, mentre sono state fatte tre multe: una per guida pericolosa e due per sosta non corretta. Si sono verificate anche le targhe dei mezzi: alle 3 di notte in via Milano è stata scoperta un’auto priva da due anni di copertura assicurativa. Il mezzo è stato sequestrato ed è stata ritirata la patente alla proprietaria, una trentenne originaria dell’ex Jugoslavia. residente a Bologna. Le è anche stata fatta una multa da 1.900 euro.

Inoltre ieri mattina era stato bloccato in piazza Garibaldi un uomo originario della Liberia in stato di ubriachezza molesta. Ha mentito sulla propria identità ma in seguito ai rilievi delle impronte digitali effettuati in Questura a Como, dove era stato portato,è scoperto che si trattava di un 37enne già arrestato un anno fa per rapina e violenza sessuale e così gli è stato notificato un decreto di espulsione.

Infine lunedì scorso, 1° luglio, sempre gli agenti della polizia locale hanno identificato grazie alle riprese delle telecamere di sorveglianza l’autore di un furto di bicicletta in piazza Parini avvenuto ai danni di una sessantenne di Vighizzolo. Si trattava di un quarantenne canturino che ha ammesso le proprie responsabilità. La bicicletta è stata restituita alla signora, che si riserva di querelare il ladro. Ieri sera in centro con gli agenti erano presenti anche gli assessori Isabella Girgi e Maurizio Cattaneo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA