Allarme ad Alzate  Due bombe a mano  chiusa la discarica
ALZATE - I carabinieri in azione all’interno della discarica alzatese

Allarme ad Alzate

Due bombe a mano

chiusa la discarica

Gli ordigni abbandonati nel cassone degli inerti. Erano con una cintura militare, risalgono agli anni ’80-90. Atteso per oggi l’arrivo degli artificieri per farle brillare

Due bombe a mano. Sono state messe lì, come se fossero due rifiuti qualsiasi, nel cassone degli inerti, il primo sulla destra per chi entra in discarica: la piattaforma ecologica di via Valfrancia, quasi al confine con Lurago d’Erba. Due bombe a mano, con tanto di cinturone militare e borraccia. Qualcuno le ha lasciate dove si buttano gli scarti di materiale edile. Un evidente pericolo.

L’allarme è stato lanciato ieri pomeriggio. E, in virtù del loro potenziale esplosivo, ieri, con l’arrivo puntuale dei Carabinieri di Cantù, la discarica è stata quindi chiusa. Resterà chiusa, di nuovo, questa mattina. Almeno finché, dopo il presidio previsto per gli uomini dell’Arma anche per le ore notturne, non arriveranno gli artificieri. Si immagina: per farle brillare.

I servizi su “La Provincia” di venerdì 22 luglio 2016


© RIPRODUZIONE RISERVATA