Allarme “puma”, altri avvistamenti  Dopo Casnate è la volta di Andrate
Simone Marelli e Alice Larosa davanti al pollaio di Andrate

Allarme “puma”, altri avvistamenti

Dopo Casnate è la volta di Andrate

Chiamata d’emergenza: il felino ricomparso nell’orto dov’è stato girato il video

Altri due avvistamenti. Perché il puma (o altro felino) continua a comparire. Ad esempio, proprio nell’orto dove è stato filmato domenica scorsa. Ieri mattina, alle 7, Flavio Gorla, il pensionato 79enne di Casnate, è stato costretto a un altro incontro ravvicinato con il grosso felino, identificato dalla Polizia Provinciale in un puma o in un ibrido di puma. Proprio sul puma concorda anche chi, esperto di zoologia, ha visto il video. Non solo. Il predatore, nella notte tra venerdì e ieri, ha esteso la sua area di caccia.

Ha assaltato un pollaio ad Andrate di Fino. Proprio sotto le case. Ad Andrate si è avvicinato di nuovo già ieri mattina, verso le 7.30. Quando tutti i cani del quartiere si sono messi a ululare.

Le segnalazioni sono state riferite alla Polizia Provinciale. «Evidentemente l’animale ha trovato in quei luoghi una nicchia ecologica per lui interessante - dice il comandante Marco Testa - Le tracce nell’orto di Casnate sono analoghe a quelle dell’altroieri. Stiamo potenziando il trappolaggio nella zona. I miei agenti sono passati sui luoghi insieme ai Carabinieri Forestali».

Non resta che sperare, per il momento, che il puma entri in una delle gabbie, pronte a chiudersi al suo ingresso. Sempre ammesso che entri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA