Alzate, risparmiate l’acqua   «Anche per lavare i denti»
Il municipio di Alzate Brianza: il sindaco ha emesso l’ordinanza contro gli sprechi di acqua

Alzate, risparmiate l’acqua

«Anche per lavare i denti»

L’ordinanza del sindaco Anastasia per limitare gli sprechi

Da una parte, i divieti contro lo spreco d’acqua visti anche in altri Comuni: non innaffiare, tra le 6 e le 22, orti e giardini, non lavare auto o piazzali, non riempire vasche, a meno che non siano quelle di raccolta per l’acqua piovana, pena una multa da 25 a 500 euro. Dall’altra, seppur non sanzionabili, anche una serie di inviti, più particolari. Come «utilizzare l’acqua di lavaggio di frutta e verdura per innaffiare le piante» e «non far scorrere in modo continuo l’acqua durante il lavaggio dei denti o la rasatura della barba». A firmare l’ordinanza, il sindaco di Alzate Mario Anastasia. «Salvaguardare l’ambiente è importante - spiega - Sono comportamenti ottimali che non costano niente».

La lista degli inviti, rivolti a «tutti i cittadini» per «adottare ogni utile accorgimento finalizzato al risparmio di acqua», a chi ha in mente ordinanze più stringate e meno dettagliate, può suonare particolare. E quindi: «Riparare prontamente perdite, anche minime, da rubinetti, sciacquoni, eccetera». «Installare, se non già presenti, dispositivi frangigetto sui rubinetti che, mescolando l’acqua con l’aria, consentono di risparmiare risorsa idrica pur disponendo di un flusso di agevole impiego». In cucina: «Impiegare lavastoviglie e lavatrici solo a pieno carico». In bagno: «Se possibile, limitare la ricarica degli sciaquoni introducendo nei medesimi una bottiglia di plastica ben chiusa riempita di acqua o altro oggetto che sottragga volume al serbatoio». Più particolare del classico consiglio, ad Alzate messo nero su bianco, di chiudere il rubinetto mentre si lavano i denti o ci si rade.


© RIPRODUZIONE RISERVATA