Ancora i ladri acrobati a Cantù  Niente soldi, prendono i vestiti
La palazzina di via Pompei visitata dai ladri

Ancora i ladri acrobati a Cantù

Niente soldi, prendono i vestiti

Questa volta hanno colpito in via Pompei sfruttando una pensilina per salire. Hanno rotto gli infissi ma il bottino è stato magro: hanno arraffato alcuni abiti femminili

Si ruba quel che si trova. E, come raccontano i vicini, siccome i ladri non avrebbero trovato, questa volta, né oro né contanti, si sono presi i vestiti. Abbigliamento femminile. Arraffato dalle mani che si arrampicano sui balconi: quelle dei ladri acrobati.

Ormai da qualche anno a questa parte, con l’avvinarsi del Natale, i ladri si scatenano. E girano di giorno in giorno ora in questo e ora in quell’altro quartiere. Oggi a Cantù, domani a Capiago Intimiano.

Nel mirino adesso, un condominio dove vivono nove famiglie. La sensazione della donna derubata, come è stato riferito, è che forse i ladri si siano appostati da qualche parte nei giorni scorsi. Avrebbero tenuto d’occhio i movimenti del quartiere. Prima di entrare in azione.

A riferire la dinamica è un vicino. I ladri hanno scavalcato la recinzione esterna. Dopo essersi arrampicati sulla pensilina vicino ai citofoni, sono arrivati senza troppe difficoltà al balcone al piano rialzato. Qui hanno rotto i serramenti e la finestra stessa. Per portarsi via alcuni vestiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA