Avvistamenti e orme a Casnate  «Può essere un ibrido di puma»
Un fermo immagine del video girato a Casnate con il telefonino da Matteo Gorla

Avvistamenti e orme a Casnate

«Può essere un ibrido di puma»

Caccia concentrata all’alba e al tramonto. La Forestale supporta la Polizia provinciale. Piazzate 4 gabbie e 5 fototrappole. Testa: «Forse un incrocio sui 20 kg. Si è diretto verso Senna»

Un doppio avvistamento dell’animale, sia ieri mattina che giovedì pomeriggio. Sempre nella zona a sud est di Casnate, tra le ultime case sotto il centro e i prati verso Navedano di Senna. E poi il rinvenimento di alcune orme. E un’ipotesi più affinata da parte della Polizia Provinciale. «Potrebbe essere un ibrido, ma sempre della famiglia dei puma - afferma il comandante Marco Testa - ottenuto dall’incrocio di un puma e di un altro animale. Comunque, si tratta senz’altro di un felino di dimensioni significative».

Intanto, la caccia continua. L’alba e il tramonto sono i momenti in cui l’animale sembra più attivo e in cerca di cibo. Gli orari migliori in cui le esche nelle quattro gabbie potrebbero attrarre il predatore. Attive anche cinque fototrappole, per scattare immagini. Anche se c’è sempre il rischio che il felino abbandoni il territorio: la sensazione della Polizia Provinciale, è che più facilmente si possa spostare verso Senna. Le gabbie si trovano tutte a Casnate, nel raggio di qualche centinaia di metri. E, sempre in zona, la Polizia Provinciale ha rinvenuto alcune impronte. «Sì, abbiamo trovato alcune impronte - conferma il comandante Testa - preferirei però la formula dubitativa: potrebbero essere anche di un altro animale. Sarebbero comunque riconducibili a questo felino, e permetterebbero di confermare la dimensione media di questo animale, schivo, di cui resta la necessità comunque di catturarlo».

Intanto, si cerca di capire esattamente che tipo di felino sia. «La base genetica è quella del puma - conferma il comandante - con tutte le sfaccettature legate a sottospecie che si distribuiscono su un continente americano assai esteso, dal puma delle Montagne Rocciose, a quello peruviano, che tende a rimpicciolire. Però poi quando si passa all’allevamento succede di tutto. Potrebbe essere un incrocio, quindi, tra un puma e un felino magari più strano».

© RIPRODUZIONE RISERVATA