Banchiere ucciso in Austria  Arrestato un canturino
Poliziotti francesi: il canturino stava per imbarcarsi a Marsiglia su un traghetto per la Tunisia

Banchiere ucciso in Austria

Arrestato un canturino

Catturato in Francia con l’accusa di omicidio Antonio Gugliuzzo. Il movente sarebbe la compravendita di un’auto sportiva Mitsubishi

Il corpo di un banchiere austriaco strangolato, chiuso nel baule dell’auto, come in un film di Quentin Tarantino.

E un mandato di cattura internazionale per l’uomo accusato dell’omicidio: Antonio Gugliuzzo, 41 anni, residente a Cantù e domiciliato in Austria. Gugliuzzo è stato infine arrestato dalla polizia francese a Marsiglia mentre, secondo quanto ricostruito, si stava per imbarcare su una nave pronta a salpare per la Tunisia.

La vicenda risale a febbraio ma il nome completo di Gugliuzzo, pregiudicato, è stato reso pubblico in questi giorni.

Il suo arresto rientra nel quadro delle indagini sul ritrovamento del cadavere di un austriaco, Reinhard Stuefer, 47 anni, un banchiere della filiale tirolese della Banca nazionale austriaca, appassionato di auto fuoriserie.

Al centro del delitto vi sarebbe la compravendita di un’automobile sportiva, una Mitsubishi, messa in vendita online dalla stessa vittima. Sparita insieme a un’altra auto di grossa cilindrata, una Subaru Impreza: l’auto con cui l’italiano è stato trovato in Francia.

Altri dettagli sul giornale in edicola mercoledì 3 maggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA