“Baru” cremato, niente funerale  Da Cantù l’appello alla sorella
Davide Baruffini aveva 42 anni

“Baru” cremato, niente funerale

Da Cantù l’appello alla sorella

La famiglia del musicista trovato morto a Linate vuole un addio molto riservato, con un invito “speciale”. Messaggio alla ragazza: ecco come può mettersi in contatto per l’ultimo saluto

Sarà un addio privato. Con i propri cari. Non ci sarà un funerale o un ultimo saluto pubblico per Davide Baruffini, il 42enne di Cantù, musicista, laureato in giurisprudenza, abilitato alla pratica forense, socialmente inserito.

Che, a un certo punto, ha deciso di cambiare tutto, di vivere in altro modo, per la strada. E diventare un senzatetto. Il corpo di Davide è stato ritrovato domenica mattina ai piedi del multipiano P2 dell’aeroporto di Linate, mani e piedi legati da un fil di ferro. La famiglia ha deciso che, dopo la chiusura della bara, avverrà direttamente la cremazione.

I familiari formulano anche un appello: chiedono che, a essere presente a quel momento, ci sia la sorella naturale, la quale ha espresso la volontà di vedere un’ultima volta suo fratello, nato a Milano ma adottato sin da quando era bambino da una famiglia di Cantù.

La sorella, e soltanto lei in persona, può quindi contattare un numero di cellulare, 320.0811153, per poter avere informazioni e essere presente all’addio di Davide.


© RIPRODUZIONE RISERVATA