Cantù, appello bar e ristoranti  «Strade e piazze piene di tavolini»
Gente in piazza Garibaldi prima del lockdown: la proposta è quella di riempire gli spazi pubblici di tavolini, per aumentare i posti a sedere

Cantù, appello bar e ristoranti

«Strade e piazze piene di tavolini»

La proposta avanzata da Confcommercio: «Mantenere i posti rispettando le distanze»

Per rilanciare i bar. Ma anche per avere una maggiore sicurezza sulle distanze tra gli avventori. «È importante cogliere l’occasione di aggiungere tavolini esterni, a riempire piazze, come piazza Garibaldi ma non solo, e, per quanto possibile, aree esterne a bordo strada: è gratis e non costa nulla», dal momento con la Tosap, la tassa d’occupazione di spazi e aree pubbliche, è stata cancellata.

È il referente cittadino di Confcommercio Como Alessandro Bolla a lanciare un appello a tutti i bar e i i ristoranti, per agganciare un’opportunità che potrebbe rivelarsi cruciale per i pubblici esercizi, in una città dove i locali attraggono clienti anche da fuori.

(Christian Galimberti)


© RIPRODUZIONE RISERVATA