Cantù, botteghe aperte, un successo  «E la navetta gratis è l’ideale»
Festa del Legno 2016, successo per le Botteghe Aperte Qui la visita di ieri pomeriggioalla Moltenimobili Durame

Cantù, botteghe aperte, un successo

«E la navetta gratis è l’ideale»

La Festa del LegnoTour sul mini-bus che collega gli artigiani del mobile

«Soprattutto chi non è di Cantù può scoprire quel che si fa nelle botteghe»

Funziona il bus navetta gratuito messo oggi a disposizione per la prima volta in occasione della Festa del Legno 2016. Con l’obiettivo di visitare, in questo modo, le aziende che partecipano a Botteghe Aperte. Primo giro, prima corsa. E si ripete oggi, per tutto il giorno, e il prossimo fine settimana conclusivo della Festa.

Qualche prima presenza, nel sabato inaugurale, ha deciso di utilizzare il servizio istituito straordinariamente dal Comune.

Inaugurato dagli amministratori

Certo: oggi, alle 14.30, al primo giro, c’era soprattutto la delegazione del Comune di Cantù, con assessori e dipendenti del municipio. Ma non è mancato nemmeno qualche giovane.

«Sapevo del bus navetta perché l’ho visto su Facebook - spiega quindi Galli, presente alle 14.30 all’angolo tra via Roma e piazza Garibaldi - È la prima delle quattro edizioni questa a cui partecipo. Mi occupo di case in legno: non potevo mancare. Aziende in particolare di Cantù non ne conosco, ma ora me ne farò sicuramente un’idea». «Ferma al Museo del Legno di Riva1920?», la richiesta di una coppia di ragazzi, due videomaker che filmeranno le aziende. Risposta: sì.

Ad attraversare la città, dal centro alle periferie, con passaggi nelle zone industriali, in un agile percorso di tre quarti d’ora ripetuto poi ad anello fino a sera, ci sono anche l’assessore alle attività economiche Luca Delfinetti e l’assessore alla cultura Francesco Pavesi.

Oggi il bus sarà in funzione sia alla mattina che al pomeriggio. Partenza da via Roma, poi via IV Novembre, via Monte Generoso, via Brianza, via Milano, via Borgognone e via Grassi. Orari da via Roma: 10, 10.45, 11.30, 12.15, 14.30, 15.15, 16, 16.45, 17.30 e 18.15. Tutta la giornata per salire e scendere. Da un’azienda all’altra.

I dettagli su La Provincia in edicola domenica 2 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA