Cantù, finto tecnico parla dialetto  Truffa l’anziana e fugge con l’oro
CANTU’ L’ennesima truffa dell’acqua a danno di un’anziana è andata in scena in viale Lombardia a Mirabello di Cantù

Cantù, finto tecnico parla dialetto

Truffa l’anziana e fugge con l’oro

Mirabello - Attende la vittima sotto casa, davanti al contatore dell’acqua. Poi scatta la trappola. «Sciura, c’è troppo calcare. Metta soldi e oggetti di valore in frigo». L’episodio in via Lombardia

Si è preso tutto l’oro che c’era in casa: qualche migliaio di euro. E, per truffare l’anziana, non ha nemmeno citofonato. Il finto tecnico dell’acqua ha semplicemente aspettato vicino al contatore.

E’ stata la signora, nel vederlo, a chiedere informazioni: «Le serve qualcosa?». Il tecnico ha quindi fatto suonare un finto rilevatore che aveva tra le mani. E, per rendere più credibile la sua sceneggiata, si è messo a parlare in dialetto lombardo.

«Sciùra - ha detto - guardi che in casa sua c’è troppo calcare. Sono già stato da un suo vicino. Una casa, per questo motivo, ha pure preso fuoco. Deve mettere tutto l’oro e tutti i soldi nel frigo. Adesso salgo a controllare i tubi». E’ bastato un attimo di distrazione, quindi, per svuotare il frigorifero dai preziosi.

I servizi su La Provincia di sabato 24 dicembre 2016


© RIPRODUZIONE RISERVATA