Cantù, folla per l’ultimo saluto  alla maestra Maria Rita  «Persona dolce e retta»
L’ultimo saluto dei familiari a Maria Rita al termine della cerimonia

Cantù, folla per l’ultimo saluto

alla maestra Maria Rita

«Persona dolce e retta»

Cinquecento persone a San Michele ai funerali Abbraccio commosso all’ex sindaco Fiorenzo Gagliardi

Non meno di 500 persone hanno partecipato ieri ai funerali di Maria Rita Casartelli: era moglie dell’ex sindaco e preside della Scuola media “Anzani” Fiorenzo Gagliardi. Aveva 75 anni ed era malata da tempo. È stata maestra e docente delle scuole elementari, insegnando negli ultimi anni alla “Ottavio Marelli” di via Andina, insegnante per 40 anni di intere generazioni di scolari: anche a Figiono Serenza, Novedrate e Fecchio. Al termine della cerimonia molte persone si sono strette ai suoi cari: al marito Fiorenzo e ai familiari: Lucilla, Francesca con Vito e Alessandra con Andrea; ai nipoti Daniele e Marianna, Bianca e Penelope, Francesco e Beatrice; alla sorella Donata, nota insegnante canturina.

È stata una cerimonia toccante, tanto semplice quanto intensa: concelebrata per l’occasione dal prevosto di Cantù, don Fidelmo Xodo, dal responsabile del decanato di Cantù-Mariano, don Arnaldo Mavero e da don Enrico Porta, vicario a Intimiano oltre che responsabile spirituale della Caritas decanale.

Il prevosto don Xodo, ha ricordato come la sera in cui Maria Rita Casartelli si è sentita male, fosse nell’abitazione di via Colombo per il rito della benedizione natalizia delle case. Don Fidelmo ha fatto poi riferimento alle qualità morali, alla vocazione della maestra nell’insegnamento della dottrina ai ragazzi. Rivolgendosi ai familiari il sacerdote ha usato parole di speranza: «Vi è la promessa di una vita che continua, oltre le tante azioni positive e la bontà d’animo di Maria Rita, i tanti segni del suo impegno».


© RIPRODUZIONE RISERVATA