Cantù, dopo-Arosio in  rosa  Alice Galbiati è vicesindaco
Alice Galbiati, avvocato di 34 anni, eletta in “Cantù Sicura” ma vicina alla Lega (Foto by archivio)

Cantù, dopo-Arosio in rosa

Alice Galbiati è vicesindaco

Già ieri si era rafforzata l'ipotesi dell’attuale assessore all’Urbanistica, vicina alla Lega. Giuseppe Molteni andrà al Bilancio ma intanto aumentano i malumori in Forza Italia

Sono state ore decisive in casa del centrodestra, per riuscire a trovare un quadra e rimettere insieme i pezzi della maggioranza a pochi giorni dal consiglio comunale di mercoledì che vedrà la decadenza del sindaco Edgardo Arosio.

Cantù tornerà a venire guidata da una donna, ovvero la giovane Alice Galbiati, assessore all’Urbanistica. Nel nuovo assetto della giunta anche Arosio assessore ai Lavori Pubblici e ai Servizi Sociali, Giuseppe Molteni al Bilancio e a Matteo Ferrari la delega all’Istruzione.

Sono stati giorni di fuoco, gli ultimi, soprattutto in casa Lega: martedì si è dimesso Davide Maspero, il vicesindaco designato per raccogliere il testimone del sindaco Arosio, poi è stata la volta di Alessandro Brianza, assessore alle Politiche Sociali e all’Istruzione.

E ieri la maggioranza si è riunita, per darsi un nuovo assetto. Per il ruolo di vicesindaco si è puntato sull’assessore all’Urbanistica e all’Ambiente Alice Galbiati, avvocato, 34 anni. Eletta con “Cantù Sicura”, in realtà, ma molto vicina alla Lega, tanto che si parla di un suo possibile ingresso nel movimento.

E, mentre la Lega rimette insieme pian piano i pezzi, è proprio in Forza Italia che si registra un crescente malessere. Per ora non ci sono defezioni, ma il clima nel gruppo consiliare è in tumulto, e se non si arriverà a calmare gli scontenti potrebbero aversi presto altri mutamenti nell’assemblea comunale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA