Cantù, malore fatale in auto   Muore l’ex edicolante
La zona transennata dopo il malore a Gianfranco Benincà

Cantù, malore fatale in auto

Muore l’ex edicolante

Si è sentito male tra via Italia e San Giuseppe a Vighizzolo: è riuscito a fermarsi al semaforo, evitando l’impatto

Si è sentito male mentre era al volante della sua auto. Ha avuto la prontezza di fermarsi, senza coinvolgere nessun altro veicolo, e poi si è accasciato sul volante. Nonostante l’immediato intervento dei sanitari se n’è andato così, ieri pomeriggio, Gianfranco Benincà, 70 anni, a poche manciate di metri dalla sua casa e dall’edicola dove per anni ha lavorato dietro il bancone, prima di lasciare il timone al figlio. La chiamata d’urgenza ai soccorsi è scattata ieri poco prima delle 17. L’uomo, classe 1949, era fermo al semaforo in via Italia, all’intersezione con via San Giuseppe, e la sua vettura era la prima della fila. Quando è scattato il verde, però, è rimasto al proprio posto, invece di partire.

Gli altri automobilisti e i passanti si sono accorti ben presto che qualcosa non andava e hanno chiamato i soccorsi: l’uomo è stato portato in ospedale a Cantù, dove però è morto poco dopo il suo arrivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA