Cantù, nessuno vuole  il castello di Pietrasanta
Una significativa immagine del castello di Pietrasanta: lo storico immobile è praticamente un rudere

Cantù, nessuno vuole

il castello di Pietrasanta

Deserta anche la quinta asta a un milione e mezzo di euro

Non lo vuole nessuno, il castello Pietrasanta. Anche la quinta asta, nei giorni scorsi, è andata deserta. L’immobile, privato, in offerta a un milione e mezzo di euro, posizione più che invidiabile in piazza Garibaldi, rischia di rimanere un rudere sotto gli occhi di tutti. In pieno centro. Sembra che non ci siano compratori interessati all’acquisto.

Il Comune di Cantù, che ha provato a rendere più appetibile l’area, si preoccupa, come confida il sindaco Alice Galbiati, Lega, per lo stato degli affreschi all’interno. Tra cui, probabilmente, il più importante è attribuito ad Andrea Appiani, il pittore alfiere del neoclassicismo in Italia, noto sui manuali di storia dell’arte per essere stato il ritrattista ufficiale di Napoleone Bonaparte.


© RIPRODUZIONE RISERVATA