Cantù, picchiati in centro   da una baby gang
Polizia locale e carabinieri in piazza Garibaldi: ora è allarme per la baby gang (Foto by Archivio)

Cantù, picchiati in centro

da una baby gang

L’ultimo episodio giovedì sera in via Dante, tre giovani tra i 19 e 20 anni aggrediti e soccorsi dall’ambulanza

Un giovedì sera in centro e tre ragazzi, tra i 19 e i 20 anni, aggrediti in via Dante, a pochi passi dalla centrale piazza Garibaldi. A procurare loro le ferite, chi al labbro, chi al volto, con uno di loro infine trasportato in pronto soccorso, sarebbe stato un gruppo di giovanissimi, adolescenti, probabilmente minorenni. Per qualcuno, una baby gang a tutti gli effetti, che, in città, sarebbe già sotto attenzione anche delle forze dell’ordine.

Giovani che si avvicinano a chi sta trascorrendo la serata fuori e, come è stato riferito, chiedono una sigaretta, o anche soldi, come una banconota di piccolo taglio, da 5 euro. In questa circostanza, sarebbe ancora tutto da decifrare il motivo da cui poi è scaturito il pestaggio. Da capire se vi sia stata o meno una richiesta, e un conseguente rifiuto.

Sono passate da non molto le 23 quando in via Dante arriva un ragazzo con un labbro rotto, e un altro ragazzo che sembra essere stato colpito alla parte alta del volto. Qualcuno porge loro una bottiglietta d’acqua. Il 118 interviene con un’ambulanza della Croce Rossa di Cantù. Un codice giallo, diventato poi verde all’arrivo in ospedale, il Sant’Antonio Abate di via Domea. Subito, sul posto, la polizia locale di Cantù.

L’esatta ricostruzione, al comando di via Vittorio Veneto - coordinato dal vicecomandante Gabriele Caimi - è in corso.

(Christian Galimberti)


© RIPRODUZIONE RISERVATA