Cantù, ponte a rischio  La rabbia degli studenti
Un pullman passa sul ponte con il limite a 7,5 tonnellate

Cantù, ponte a rischio

La rabbia degli studenti

Increduli i ragazzi alla pensilina del liceo Fermi: «Non ne sapevamo nulla, meglio cambiare strada». In tanti prendono ogni giorno il bus C-84. E cadono dalle nuvole: «Va rifatto, il caso di Annone non insegna nulla?»

Alcuni ragazzi, sotto la pensilina del liceo Fermi, sono arrabbiati. Dicono che quantomeno le aziende del trasporto pubblico avrebbero dovuto avvisare.

«È rischioso. Non lo sapevamo - dice Andrea, una ragazza di 14 anni - Le corse che passano sopra il ponte di Cantù Asnago sono decine. E abbiamo ben presente quello che è successo ad Annone. Sarebbe meglio sistemare il ponte. O far cambiare strada al bus. Ma, prima di ogni cosa, le aziende dei bus avrebbero dovuto avvisare. Sinceramente: noi non ne sapevamo niente. Ed era sicuramente meglio saperlo».

Un altro aggiunge: «È rischioso, la tragedia di Annone non ha insegnato nulla?». Sono le voci degli utenti che ogni giorno, per due volte al giorno, all’andata e al ritorno, passano con il bus sul ponte di Cantù Asnago: gli studenti. Sotto transita la linea ferroviaria Milano-Chiasso.

Altre testimonianze e dettagli sul giornale in edicola martedì 14 febbraio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA