Cantù: posta da Buckingham Palace  È il grazie di Harry e Meghan
Elisa con la mamma Enrica e la cartolina ricevuta da Buckingham Palace

Cantù: posta da Buckingham Palace

È il grazie di Harry e Meghan

Non è mica cosa da tutti i giorni ricevere una lettera direttamente da Buckingham Palace, con tanto di scuse reali per il ritardo della risposta e ringraziamenti finali. Eppure è successo, a Cantù, ieri. Destinatari una mamma con una figlia studentessa al Jean Monnet di Mariano Comense.

Ma facciamo un passo indietro di qualche mese. Elisa, che frequenta il quinto anno di Relazioni Internazionali Marketing, segue con attenzione una delle ultime lezioni d’inglese dello scorso anno: “La nostra insegnante ci stava parlando dell’Inghilterra e della famiglia reale, spiegandoci anche che non era impossibile contattare la Regina tramite mail, oppure scrivendo una lettera, ed ottenere una eventuale risposta. La cosa mi incuriosì molto. Sapevo che da lì a pochi giorni sarebbero convolati a nozze il Principe Harry e Meghan Markle (19 maggio 2018) e istintivamente mi venne in mente di mandare una lettera di auguri ai novelli sposi. Ne parlai con mia mamma Enrica che si dimostrò entusiasta. E così scrivemmo, in bella calligrafia, una lettera indirizzata a Buckingham Palace con i migliori auguri e un invito a casa nostra per il classico tè con una fetta di torta fatta in casa. Con la nostra firma finale e i nostri recapiti, anche quello telefonico, non si sa mai”, ci raccontano sorridendo Elisa e la sua mamma.

Poi il tempo passa e pian piano, nella memoria, il ricordo di questa bella e singolare iniziativa diventa sempre più labile sino a quando, aprendo ieri la cassetta delle lettere, torna di prepotenza a riaffiorare con la sorpresa inaspettata: una lettera, spedita da Londra il 31 gennaio, direttamente dalla residenza ufficiale della Regina, con tanto di foto del Duca e della Duchessa del Sussex, accompagnata dai ringraziamenti per il gentile pensiero e le scuse per il ritardo causato dalla mole di lettere di auguri ricevute per il lieto evento.

“Il cuore ci batteva forte dall’emozione – ci confidano Elisa ed Enrica -, non riuscivamo a crederci. Continuavamo a guardare il contenuto della lettera e la bella foto allegata. Era passato così tanto tempo, e invece, con grande garbo, si sono ricordati. Una bella soddisfazione davvero”.

Chissà che un giorno non si presentino Harry e Meghan a casa Trombetta per gustare un tè con una fetta di ottima torta fatta in casa. Tutto può succedere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA