Cantù, via il bar dalla piscina  «Chiuso per infiltrazioni»
Il bar alla piscina di via Papa Giovanni XXIII è chiuso da ieri

Cantù, via il bar dalla piscina

«Chiuso per infiltrazioni»

Polemica tra il gestore e la “Sport Management”

«Abbiamo chiuso il bar della piscina esclusivamente per colpa delle infiltrazioni d’acqua».

È questo, nel primo giorno di chiusura, quanto afferma Vincenzo Castelnuovo, gestore del bar di cui è titolare Camilla Murciano. Assolutamente nessun avvicendamento con un nuovo gestore, sottolineano dal bar della piscina comunale di Cantù. Nessuna armonia, s’intende in particolar modo, tra la società del bar e la Sport Management, che gestisce la piscina.

Le due realtà sono ai ferri corti. L’obiettivo di Sport Management: riaprire il prima possibile il bar con una nuova società. L’azienda veneta sta valutando, nel mentre, se le infiltrazioni siano da risolvere con una manutenzione ordinaria, e quindi a proprio carico, oppure straordinaria, e quindi a carico del Comune.

Intanto, in queste ore, Castelnuovo intende affiggere un nuovo cartello. «Si avvisa la gentile clientela - il testo - che per motivi indipendenti dalla nostra volontà, e unicamente per la mancata manutenzione del tetto, da parte della proprietà del locale da noi gestito e più volte sollecitata (il riferimento è a Sport Management, la società a cui il Comune, nella scorsa amministrazione, ha dato in concessione la piscina, ndr), siamo costretti a chiudere a tempo indeterminato per infiltrazioni di acqua e conseguente formazione di muffe non compatibili con l’attività alimentare».


© RIPRODUZIONE RISERVATA