Caos medici di base a Mariano        In mille senza per tre settimane
È necessario andare alla sede di Asst per l’ufficio Scelta e Revoca all’ospedale di Cantù

Caos medici di base a Mariano

In mille senza per tre settimane

L’ufficio Scelta e revoca intasato dalle richieste e il primo appuntamento utile viene fissato all’8 febbraio. Asst: «Ma è possibile fare domanda tramite il portale»

Per almeno altre tre settimane oltre mille residenti saranno ancora senza medico di base a Mariano.

Questo perché la disposizione data da Ats ai cittadini di recarsi allo sportello di “Scelta e revoca” di Cantù, quale unica soluzione per poter nominare un nuovo dottore di famiglia dopo esserne rimasti senza, ha creato non pochi ritardi tanto che il primo appuntamento utile per sbrigare la pratica è a partire dall’8 febbraio.

Un disagio per chi ha bisogno di una ricetta, un certificato di malattia o un’impegnativa, ossia per 1200 residenti come reso noto da Ats che ha aperto la ricerca di un professionista a cui affidare l’incarico provvisorio per assorbire chi è senza medico. Questo è l’effetto dei quattro pensionamenti avvenuti in un anno in città, tamponati dalla disponibilità di tre professionisti ad accogliere altri pazienti oltre il loro massimale in deroga al sistema, motivo per cui la nomina non può essere fatta on line attraverso i servizi della Regione.

«Avendo Ats Insubria comunicato pubblicamente i nominativi dei medici di medicina generale capienti per l’ambito di Mariano Comense, i cittadini possono presentare la domanda attraverso il portale di Asst Lariana, indicando i nominativi dei tre medici - ha risposto Asst -. Essendo infatti ancora in una fase pandemica, per evitare assembramenti e code, l’accesso agli sportelli di Scelta e Revoca è vincolato ad una prenotazione che stante le numerose richieste può essere fissata non prima di due settimane».


© RIPRODUZIONE RISERVATA