Cermenate, un ginnasta nuovo testimonial della Ducati. Tommaso De Vecchis nello spot
Il ginnasta alla guida dell’ultimo modello Ducati, la Streetfighter

Cermenate, un ginnasta nuovo testimonial della Ducati. Tommaso De Vecchis nello spot

«Ho anche dovuto correre alle tre e mezza di notte su un cavalcavia, a Milano».

A fare la levataccia è stato Tommaso De Vecchis. Il ginnasta di Cermenate (fa parte del giro della nazionale) ha fatto da modello-attore per il video di presentazione per l’uscita della nuova moto Ducati Streetfighter.

Lo spot è visibile sul sito internet della società di Borgo Panigale ed è diffuso anche sui social. «Avevano bisogno di un modello cappresentasse l’uomo tipo che guida la Streetfighter. ed hanno pensato me -spiega De Vecchis, con un sorriso sulle labbra, anche di sorpresa -. Cercavano una persona che sapesse allenarsi e fare fatica in palestra e poi guidare una moto».

Il video riproduce una giornata del ginnasta comasco, che ha 29 anni.

«Inizia quando sono a letto e mi sveglio -dice -.Prosegue poi quando vado ad allenarmi in palestra, arrivando con la moto. Alcune immagini sono dedicate alla “fatica” della preparazione atletica. Poi al termine mi reco, sempre con la moto, in una discoteca per ballare». Nello spot ad un certo punto si vede un pilota che guida la moto in pista.

«Ma quello, ovviamente, non sono io», ci tiene a precisare De Vecchis. Il cermenatese non è alla prima esperienza nella pubblicità. Alcuni anni fa ha girato uno spot per i biscotti della Galbusera, dove, con un cappello da chef in testa, eseguiva alcuni movimenti della ginnastica artistica.

Anche nella “pubblicità” della Ducati, il cermenatese mette a frutto le proprie capacità di atleta di livello internazionale e la sua passione (contenuta a causa della sua attività sportiva) per le moto.

«Abbiamo girato le riprese per due notti consecutive, perché il video doveva essere estremamente aggressivo, come la moto» aggiunge De Vecchis.

«Ho dovuto allenarmi a Corsico in una società di cross fit. Mi hanno chiesto di correre alle tre e mezza di notte su un cavalcavia e fare la doccia con cinque persone che mi filmavano - aggiunge -.Ma la cosa più bella di tutte è stato andare in discoteca con altre quindici comparse ed essere ripreso mentre ballavo (cosa che non ho mai amato fare) con cameraman e produttori che mi davano indicazioni». Per il cermenatese è stata un’esperienza impegnativa ma anche l’occasione per uscire dalla “solita” routine degli allenamenti in palestra.

«È stato divertente e curioso -conferma -. Invito tutti a vedere lo spot e, magari, a farmi sapere se dovrei mollare la ginnastica e fare l’attore». È ovviamente, solo un’ipotesi.

De Vecchis ha partecipato, solo un paio di mesi fa, ad una tappa della Coppa del Mondo, di artistica:un avvenimento di altissimo livello internazionale e lunedì inizierà a Milano il raduno azzurro per i prossimi appuntamenti.

Guido Anselli


© RIPRODUZIONE RISERVATA