Como: guidava al limite   del coma etilico: via la patente
Controlli con l’etilometro nella notte da parte dei carabinieri

Como: guidava al limite

del coma etilico: via la patente

Controlli dei carabinieri per la prevenzione delle stragi del sabato sera. Quattro denunciati

Uno degli automobilisti fermati nella notte tra sabato e domenica dai carabinieri del nucleo radiomobile di Como, impegnati in un servizio di prevenzione delle stragi del sabato sera, aveva un tasso alcolemico nel sangue di ben quattro volte oltre il consentito, quasi al limite del coma etilico.

Altri quattro automobilisti sono stati denunciati - e la loro patente è stata ritirata - per guida in stato di ebbrezza.

I carabinieri hanno effettuato una serie di controlli su diverse auto in varie zone della città. La situazione più clamorosa ha riguardato un uomo, 50 anni, residente a Giussano, che alla guida della sua Opel Corsa è stato trovato con un tasso alcolemico di 1,95 grammi di alcol per litro di sangue. Il limite di legge è di 0,5 e oltre la soglia dell’1,5 scattano sanzioni pesantissime, tra le quali la confisca dell’automobile, oltre alla denuncia penale e al ritiro della patente.

Patenti ritirate e denuncia penale pure per altri tre automobilisti: un giovane trapanese - sorpreso su una Cinquecento con un tasso di 1,35 - una cittadina marocchina residente a Como - al volante di una Golf con un tasso tasso alcolemico di 1,33 - e infine un’altra donna, una ragazza di soli 19 anni di Mariano Comense che si trovava su una Ford Fiesta con un tasso di 1,05.


© RIPRODUZIONE RISERVATA