Controlli rafforzati nei weekend  «A Cantù per ora nessuno sgarra»
Controlli serali della polizia locale canturina (Foto by archivio)

Controlli rafforzati nei weekend

«A Cantù per ora nessuno sgarra»

Si moltiplicano le verifiche al sabato e alla domenica e tripla pattuglia serale

L’assessore Cattaneo: «Più libertà ma senza criticità. E i baristi lavorano davvero bene»

Cresce la voglia dei cittadini di tornare alla normalità, ma il rischio è che, se questo si traducesse in comportamenti scorretti, l’effetto sarebbe proprio quello opposto. Per questo l’amministrazione ha deciso di moltiplicare gli sforzi e proporre, da qui alle prossime settimane, servizi di controllo rafforzato nel fine settimana.

Si è cominciato da una domenica di festa con un clima quasi estivo che ha visto davvero parecchia gente in giro per la città. Giornata affollata, ma tutto sommato ordinata, conferma l’assessore alla Sicurezza Maurizio Cattaneo. Dopo il ritorno della Lombardia in zona gialla, che ha portato bar e ristoranti a riprendere l’attività, anche il centro canturino ha ripreso un aspetto quanto più possibile simile a quello che aveva prima che si scatenasse la tempesta Covid.

Negozi aperti, gente a passeggio o seduta ai tavolini – rigorosamente all’esterno – dei bar. Restano le limitazioni legate all’accesso ai locali e soprattutto il coprifuoco, che ancora prevede che si debba restare a casa dalle 22 alle 5 del mattino. Una limitazione da Cenerentola che vede crescere l’insofferenza di cittadini ed esercenti.

Nel fine settimana, conferma l’assessore alla Sicurezza Cattaneo, sabato e domenica sono stati effettuati controlli speciali e il servizio serale è stato potenziato con una tripla pattuglia. L’intenzione è far sì che il serale passi da quattro sere su sette a cinque ma per il momento, proprio per gestire al meglio questa fase, si è preferito utilizzare il potenziamento rimodulando i servizi, con un maggior numero di uomini impegnati nei controlli. E sarà così anche nelle settimane a venire:

«Non sono state evidenziate particolari criticità – conferma Cattaneo – c’è senso di responsabilità tanto da parte dei cittadini quanto degli esercenti». Esclusi un paio di episodi minori, con protagonisti già noti alla polizia locale, non si è registrato niente di rilevante. «I baristi stanno facendo davvero bene – prosegue Cattaneo – gliene devo dare atto. Anche se non mi aspettavo nulla di diverso».

Silvia Cattaneo


© RIPRODUZIONE RISERVATA