Coronavirus, il reparto è di nuovo pieno  Il Sant’Anna ne apre un altro a Mariano
Il reparto di malattie infettive dell’ospedale Sant’Anna

Coronavirus, il reparto è di nuovo pieno

Il Sant’Anna ne apre un altro a Mariano

I quindici posti letto sono occupati da malati di coronavirus, l’età media è di 66 anni - Quasi tutti sono sotto ossigeno, due con il casco

Il reparto di malattie infettive del Sant’Anna è di nuovo pieno di malati Covid e l’azienda ospedaliera riapre i dieci posti letto a Mariano Comense.

La decisione era nell’aria, stante il ritorno dei contagi degli ultimi giorni. I pazienti con i sintomi meno gravi in cura all’ospedale di San Fermo verranno trasferiti al presidio marianese Felice Villa per avere la possibilità nei prossimi giorni di effettuare altri ricoveri all’interno del principale hub provinciale.

Le autorità sanitarie e il personale medico invitano comunque alla cautela: niente allarmismi. Le malattie infettive del Sant’Anna dispongono di 15 posti letto, lo stesso numero attrezzato prima della scorsa primavera.

Non sono per il momento necessari altri spazi da destinare alla cura del Covid. Non ci sono casi da terapia intensiva, o meglio non sono stati trasferiti di recente pazienti tanto critici presso l’ospedale di competenza che per il nostro territorio è il Sacco di Milano. Certo però la riorganizzazione non è confortante. Anche perché i pazienti ricoverati hanno bisogno di un supporto d’ossigeno, sono in ventilazione forzata e due di loro hanno anche in testa il casco “cpap” divenuto tristemente famoso tra marzo e aprile.

Il più giovane dei ricoverati ha 36 anni, il più anziano 89, uno ne ha 88, due 74, uno 73, uno 72, uno 69, poi 66, uno 60, uno 57, due 56, uno 46 anni e manca all’appello il dato di un ultimo paziente.

«Nella giornata di domani (oggi, ndr) verranno riattivati dieci posti letto nella degenza di transizione aperta nei mesi scorsi nel presidio ospedaliero Felice Villa a Mariano Comense – spiega l’Asst in una nota - la degenza, che era stata chiusa a fine agosto, sarà destinata, come in precedenza, al ricovero di pazienti Covid positivi asintomatici o con pochi sintomi, in condizioni di stabilità clinica o che necessitano di completare la quarantena fino a negativizzazione certificata come previsto dalle norme.

Già nella giornata di domani è previsto il trasferimento di alcuni pazienti attualmente ricoverati all’ospedale Sant’Anna nel reparto di malattie infettive che hanno concluso il percorso di cure legato all’infezione da Covid, ma per i quali si rende necessario un ultimo monitoraggio clinico e riabilitativo prima del rientro alla propria abitazione. In ragione delle esigenze i posti letto saranno modulabili fino ad una capienza massima di 27».

Il Valduce conta un caso Covid, nelle ultime settimane però ha ricevuto l’indicazione di trasferire i contagiati proprio al Sant’Anna. All’inizio di settembre l’Asst Lariana aveva in cura 12 pazienti nel reparto di malattie infettive per Covid. L’ultima di agosto erano otto in totale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA