Don Alberto-Salvini, niente pace  Senza scuse il processo va avanti
Como - Don Alberto Vigorelli, 81 anni, di Mariano, querelato da Matteo Salvini, davanti al giudice di pace. Alla sua destra l’avvocato Oreste Dominioni (Foto by Andrea Butti)

Don Alberto-Salvini, niente pace

Senza scuse il processo va avanti

«O cristiani o con lui», disse durante l’omelia. E il leader della Lega aveva querelato il sacerdote di Mariano Comense per diffamazione. Prima udienza davanti al giudice di pace di Como. Il processo è stato aggiornato al 14 maggio

«O cristiani o di Salvini», disse don Alberto Vigorelli durante l’omelia alla messa nella chiesa di Santo Stefano di Mariano Comense . E il leader della Lega aveva querelato il sacerdote, 81 anni, per diffamazione. Oggi è andata in scena la prima udienza davanti al giudice di pace di Como. Il processo è stato aggiornato al 14 maggio, per dare la possibilità alle parti di cercare un accordo bonario. Salvini chiedeva le scuse e di donare mille euro a una associazione di bambini disabili. Don Vigorelli però non intende scusarsi: «Sarebbe come rinnegare il Vangelo».

Una pagina speciale su “La Provincia” di mercoledì 19 febbraio 2020


© RIPRODUZIONE RISERVATA