Elezioni, Monti sindaco di Cernobbio   Furgoni: «Meritavamo la conferma»  Tutti  i risultati qui
Matteo Monti è il nuovo sindaco di Cernobbio

Elezioni, Monti sindaco di Cernobbio

Furgoni: «Meritavamo la conferma»

Tutti i risultati qui

Matteo Monti (37,76%) ha sconfitto il sindaco uscente Paolo Furgoni. Conferme a Mozzate, Lurago d’Erba, Lambrugo, Laglio, San Siro e Montemezzo. Nuovi sindaci anche a Bulgarograsso e Carlazzo. Il primo sindaco di Centro Valle Intelvi. Commissario in vista a Carugo, Cassina e Sorico

Meno elettori , tre Comuni con il commissario alle porte e sorpresa a Cernobbio. Le elezioni comunali di domenica 10 giugno registrano il risultato più clamoroso a Cernobbio dove la vittoria è andata allo sfidante ed ex rappresentante dell’opposizione Matteo Monti di Cernobbio in testa che con 1.210 voti e il 37,76% è il nuovo sindaco del paese; la civica che ha guidato al successo può contare su 8 consiglieri comunali. Il sindaco uscente Paolo Furgoni non è andato oltre il 28,87% per 925 preferenze. Monti si è già recato in municipio: «Sono molto contento per questo risultato, i voti sono stati davvero tanti e ringrazio gli elettori. Sono convinto che la gente abbia voluto premiare il mio impegno e la mia presenza di questi anni non solo in Comune ma su tutto il territorio. Questa mattina ho già incontrato alcuni dipendenti, e nelle prossime ore provvederò alle documentazioni necessarie, perchè non bisogna perdere tempo. La macchina comunale non si deve fermare. Per quanto riguarda la giunta al momento posso solo dire che almeno tre assessori su quattro saranno persone della lista»

Il nuovo sindaco di Cernobbio, Matteo Monti, con i candidati della sua lista Cernobbio in testa

Il nuovo sindaco di Cernobbio, Matteo Monti, con i candidati della sua lista Cernobbio in testa
(Foto by Francesca Guido)

Il sindaco uscente, nel congratularsi con Monti, non ha nascosto una certa amarezza per il risultato elettorale ma ha garantito il proprio impegno anche dai banchi dell’opposizione; la civica “Con noi per Cernobbio” entra in consiglio con 2 rappresentanti. «Il risultato è netto, che fosse una sfida difficile lo sapevo, ma fino all’ultimo ho sperato di stare davanti e farcela - commenta Furgoni - Sicuramente la candidatura di Matteo Monti ha portato via voti alla mia lista, qualcuno anche a Simona Saladini, ma negli ultimi giorni era chiaro che la sfida sarebbe stata tra la mia lista e quella di Matteo. Sono dispiaciuto perchè una riconferma sarebbe stata giusta dopo il lavoro svolto in questi cinque anni. Lascio un Comune risanato, non solo in termini di bilancio, ma con tanti progetti che hanno già basi solide. Un grazie a tutte le persone che hanno lavorato con me in questi cinque anni».

Anche un altro ex sindaco ha dovuto fare i conti con il nuovo corso elettorale. Si tratta di Simona Saladini che ha ottenuto il 20,38 dei consensi e 653 preferenze. La sua civica “Diamoci una mano” entra in consiglio con un solo rappresentante. Come il quarto candidato Filippo Santoro della civica Per Cernobbio che ha incassato 416 voti (12,98%). A Cernobbio hanno votato 3.261 elettori su 6.154 aventi diritto; praticamente uno su due (52,98%) con un calo di quasi sei punti percentuale rispetto a cinque anni fa.

Il commento pubblicato su Facebook da Paolo Furgoni

Il commento pubblicato su Facebook da Paolo Furgoni

A Cassina, Carugo e Sorico dove era candidata una sola persona non è stato raggiunto il quorum elettorale (50per cento + 1 degli aventi diritto) e di conseguenza arriverà presto un commissario prefettizio. Bulgarograsso ha scelto Fabio Chindamo (61,51%) per succedere a Giampaolo Cusini. Poi una serie di conferme: quella di Luigi Monza a Mozzate (48,62%), di Giuseppe Costanzo a Lambrugo (73,48%), di Roberto Pozzi a Laglio (92,77%), di Gian Luigi Spreafico a Montemezzo (67,64%), e di Federico Bassani a Lurago d’Erba (66,27%), di Claudio Raveglia a San Siro. Mario Pozzi è il primo sindaco di Centro Valle Intelvi, alla prima volta al voto. Piera Antonella Mazza è il sindaco di Carlazzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA