Giovane minacciata   e rapinata in stazione
La stazione ferroviaria di Rovellasca Manera

Giovane minacciata

e rapinata in stazione

Rovellasca: una donna di 26 anni è stata minacciata con una pietra da un extracomunitario. L’uomo è poi scappato portandole via il cellulare

All’inizio ha temuto che quell’uomo avesse in mano un coltello, con la quale potesse ferirla. In realtà il rapinatore aveva in mano un sasso con il quale l’ha minacciata prima di portarle via il telefono cellulare. Purtroppo le stazioni ferroviarie non sono i luoghi più sicuri al mondo, soprattutto quando è sera e in giro non c’è più nessuno o quasi. E lo ha scoperto a sue spese una giovane di 26 anni, residente a Solaro, che si trovava proprio sulla banchina della stazione in attesa del treno delle ferrovie Nord per andare verso Saronno. Avvicinata e derubata dell’uomo che è poi scappato a piedi.

Senza cellulare, la ragazza non ha potuto immediatamente chiamare i carabinieri. Ma è comunque andata nel piazzale all’esterno della stazione ferroviaria e qui è riuscita a dare l’allarme. Nel giro di pochi minuti una pattuglia dei militari della Compagnia di Cantù è arrivata a Rovellasca, dove ha trovato la giovane ancora spaventata per quanto le era capitato, anche se, fortunatamente, non ha subito alcuna violenza.

La giovane ha quindi dato una sommaria descrizione dell’uomo, spiegando quanto avvenuto. I carabinieri hanno cosi avviato le ricerche, anche se al momento il rapinatore non è ancora stato individuato.

I particolari su La Provincia di venerdì 11 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA