Giro d’Italia a Cantù nel giorno del voto   Festa grande, ma attenti ai disagi
Il passaggio davanti a Galliano nella tappa del Giro d’Italia del 2007

Giro d’Italia a Cantù nel giorno del voto

Festa grande, ma attenti ai disagi

Domenica, in occasione delle elezioni amministrative, la gara passerà in piazza Garibaldi

La città è pronta a tingersi di rosa per il passaggio del Giro d’Italia domenica.

Una giornata che si preannuncia decisamente densa d’eventi, visto che corrisponde anche alle elezioni europee e comunali.

Inevitabilmente, la convivenza tra i due appuntamenti porterà qualche disagio. Ma il Giro resta un evento atteso e popolare, capace di destare la passione per la bicicletta e per gli instancabili pedalatori anche negli animi più tiepidi verso questo sport, con buona pace di qualche strada chiusa per alcune ore. Come cantava Paolo Conte, «mi piace restar qui sullo stradone impolverato, se tu vuoi andare, vai». La tappa che i canturini potranno vedere dal vivo domenica è la numero 15 del Giro, la Ivrea-Como, 232 chilometri in tutto. Una tra le tappe più impegnative per le gambe degli atleti.

Entrerà nel Comasco a Turate verso le 14 per passare da Bregnano e Cermenate e quindi attraversare Cantù, per poi dirigersi ad Alzate Brianza, Ponte Lambro, Canzo, Asso, su per il Ghisallo e la Colma di Sormano e poi giù da Zelbio, Nesso, Torno, fino ad arrivare a Como. Per il capoluogo un atteso ritorno, visto che da 32 anni la carovana rosa non si faceva vedere sul lago. Nella città del mobile, invece, si tratta del quarto passaggio negli ultimi anni: nel giugno 2002 la 20° tappa del Giro d’Italia era partita da Cantù per concludersi a Milano, nel maggio 2003 la 20° tappa si era invece conclusa all’ombra di San Paolo. E proprio 12 anni fa, il 26 maggio del 2007, la 14a tappa era partita da qui e finita a Bergamo.

I corridori, in arrivo da Cermenate, passeranno da Cantù Asnago, per poi salire verso piazza Garibaldi, e scendendo da via Ariberto dirigersi veloci su via per Alzate e quindi uscire dal territorio comunale.

L’orario di passaggio ipotizzato dall’organizzazione della corsa varia, a seconda della velocità media del gruppo, tra le 14 e le 15. Ipotizzando una velocità tra i 38 e i 42 chilometri orari, dovrebbero sfilare su corso Europa tra le 14.17 e le 14.35.


© RIPRODUZIONE RISERVATA