La morte di Francesco. In luglio si sarebbe sposato
Un’altra immagine di Francesco

La morte di Francesco. In luglio si sarebbe sposato

Cordoglio a Cantù per la morte del 39enne in un infortunio sul lavoro. Era un grande tifoso di basket, il dolore della Pallacanestro Cantù

Si sarebbe dovuto sposare a luglio, Francesco Morabito. Una bella festa per la famiglia e gli amici, tra risate e sorrisi.

Invece a Francesca, la sua fidanzata, ieri in via Cesare Cattaneo si è come spezzato il cuore. In tanti, sul luogo della tragedia, l’hanno sentita supplicare il suo amore di svegliarsi, di non lasciarla. Ma lui già non poteva più risponderle.Tra i primi a giungere sul luogo del tragico infortunio sul lavoro Matteo Ferrari, avvocato ed ex consigliere comunale. Sconvolto, in lacrime, dopo aver appreso della scomparsa di uno tra i suoi più cari amici: doveva essere proprio lui a celebrare il matrimonio, la delega necessaria era già stata richiesta.

«Francesco era l’emblema della bontà – dice - sempre disponibile, sia per le piccole cose che per quelle grandi. Era l’amico che correva a darti una mano se restavi a piedi con l’auto e quello che c’era quando dovevi affrontare un problema serio. So che si dice sempre in queste situazioni, ma se c’era una persona che non meritava una fine simile, penso sicuramente a lui. Il fatto che non ci sia più per me è ancora surreale».

La scomparsa di Francesco ha gettato tanti nello sconforto, ieri, e renderà necessario, ancora una volta, appuntare una coccarda a lutto in curva al Pianella. Perché era tifoso della Pallacanestro Cantù fin da ragazzo, uno che non mancava di seguire la squadra anche lontano se il lavoro glielo permetteva, che si metteva sempre a disposizione. Uno degli Eagles.

Per gli Eagles è l’ennesimo lutto in una manciata di anni. Fabio Riva e Simone Galvani, Ernesto Ballabio e poi Mauro “Maurone” Colombo, scomparso per un incidente l’anno passato. E poi Adriano Tagliabue. Poche settimane fa era toccato ad Andrea “Ciccio” Colombo. E ora Francesco. Che non è solo omonimo di Francesco “Juary” Morabito, ne è primo cugino.

Oggi anche la Pallacanestro Cantù con un tweet ha voluto ricordarlo


© RIPRODUZIONE RISERVATA