L’ergastolo per il delitto Molteni  Le motivazioni dei giudici  «Da Brivio nessun pentimento»
L’architetto Alfio Vittorio Molteni è stato ucciso il 14 ottobre 2015

L’ergastolo per il delitto Molteni

Le motivazioni dei giudici

«Da Brivio nessun pentimento»

Depositata la sentenza dell’Appello che ha confermato le condanne. L’ex moglie Daniela Rho aveva preso 20 anni: «Ha confessato e risarcito»

La differenza di pena tra Alberto Brivio (condannato all’ergastolo) e l’ex amante Daniela Rho (20 anni di carcere) per l’omicidio dell’architetto Alfio Molteni avvenuto il 14 ottobre 2015 a Carugo? La donna «ha ammesso il movente di tutte le azioni criminose e ha conferito» alle parti lese «sostanziosi acconti». L’uomo «non solo rivendica di non aver nulla di che rammaricarsi ma, nel corso delle indagini, di concerto con la madre di suo figlio ha approfittato per svuotare i conti corrente di cui era titolare, costringendo i danneggiati a ricorsi conservativi d’urgenza».

Parole pesanti quelle scelte dai giudici della corte d’Assise d’Appello di Milano nelle motivazioni sulle condanne per il delitto di Carugo.

L’articolo completo su La Provincia di sabato 22


© RIPRODUZIONE RISERVATA