Mariano, «Faccia a faccia con il ladro  Sono riuscita a metterlo in fuga»
Il tentativo di furto è avvenuto in via Filippo Meda

Mariano, «Faccia a faccia con il ladro

Sono riuscita a metterlo in fuga»

L’episodio è avvenuto l’altra mattina in via Filippo Meda: «Non si fanno scrupoli»

Cappellino azzurro, felpa scura e jeans blu. Così era visto il ladro che ha tentato di colpire all’interno di un’abitazione in pieno giorno, ossia poco prima dello scoccare delle 10,30 sull’orologio.

A restituire la descrizione dell’uomo è la stessa inquilina di casa che si è trovata viso a viso con il malvivente, riuscendo a vincere l’agitazione del momento fino a costringerlo a battere in ritirata. Questa almeno una prima ricostruzione dell’episodio che si è consumato in settimana in via Filippo Meda alle porte del centro storico di Mariano.

«Mi raccomando prestate attenzione perché a quanto pare non si fanno scrupoli e rubano anche in pieno giorno» ha rilanciato sulla pagina Facebook “Sei di Mariano comense se...” la ragazza mettendo in fila i passi che hanno anticipato l’intrusione, ossia uno squillo al campanello di casa caduto nel vuoto. Tanto è bastato a far pensare al ladro che non ci fosse nessuno all’interno dell’abitazione, scassinando la portafinestra del soggiorno per guadagnarsi un ingresso.

Peccato che in casa ci fosse la legittima inquilina che si è trovata così viso a viso con il malvivente, un uomo sulla quarantina d’anni d’età Ma la donna non si è lasciata intimorire alla vista del ladro in mezzo alle stanze della sua abitazione. Anzi, la sensazione di sorpresa, spiacevole, che l’ha colta quando ha realizzato cosa stesse accadendo nelle mura di casa presto ha lasciato il posto a quel naturale istinto di reagire, riuscendo a metterlo in fuga.


© RIPRODUZIONE RISERVATA