Mariano, fototrappole in arrivo  Contro chi sporca la città
Rifiuti abbandonati a Mariano

Mariano, fototrappole in arrivo

Contro chi sporca la città

I tre apparecchi permetteranno di scoprire pure chi abbandona i rifiuti fuori dagli orari previsti. Si pensa di utilizzarli anche per sorvegliare gli incroci

«Non faremo sconti a chi abbandona rifiuti in strada o altrove quando c’è la possibilità di differenziarla e smaltirla attraverso il servizio di igiene urbana. Più in generale, avvieremo un’azione dura verso chi non rispetta la nostra città».

Così il sindaco Giovanni Alberti anticipa l’arrivo di tre foto-trappole a Mariano, occhi elettronici pronti a registrare ogni mossa lecita o meno che sia, provando così a individuare quanti abbandonano la spazzatura a bordo strada o chi compie atti di vandalismo. A rendere possibile l’acquisto degli apparecchi mobili per una spesa di poco più di 2.400 euro, i fondi erogati tramite un bando regionale volto a implementare la dotazione in forza alla Polizia locale.

Le telecamere entreranno in funzione dopo la pausa estiva, venendo di volta in volta installate nelle zone considerate a rischio dove registreranno ogni mossa compiuta sotto il loro raggio d’azione per tentare così di dare una risposta alle ripetute denunce per i casi di abbandono di materassi, materiale da risulta da lavorazioni edili in via Prealpi, via Belvedere o, più semplicemente, le segnalazione di sacchetti lasciati sotto i cestini dedicati alla raccolta dei rifiuti urbani in centro.

«Se sarà possibile le utilizzeremo anche per sanzionare le infrazioni stradali - aggiunge il primo cittadino - , penso all’incrocio di via San Rocco dove nessuno rispetta l’obbligo di svolta a destra. Se si potrà fare - dice - le utilizzeremo anche in quest’ambito».


© RIPRODUZIONE RISERVATA