«Non è estate senza Villa Sormani  Mariano meritava più eventi»
Un concerto al Palatenda, la struttura non è nel centro cittadino

«Non è estate senza Villa Sormani

Mariano meritava più eventi»

La necessità di spostare le iniziative al Palatenda non soddisfa i residenti. Intanto la Pro Loco tenta di rimpolpare il cartellone. I negozianti: «Animate il centro»

È bocciata la programmazione estiva di Mariano: dagli esponenti delle associazioni locali ai commercianti, passando per i residenti. Tante voci, con sfumature più o meno diverse, che si possono sintetizzare in un «si poteva fare di più» davanti alla riduzione del numero di occasioni promosse dal Comune per invogliare i giovani e la famiglie a vivere la città da giugno ad agosto, alla vigilia di una stagione dove il meteo non aiuta, con il caldo primaverile per ora arrivato solo sul calendario.

Non piace il palco principe scelto per gli appuntamenti, ossia il Palatenda di via Santa Caterina a ridosso della frazione di Perticato, una location molto più defilata rispetto a Villa Sormani, temporaneamente inagibile per il cantiere di riqualificazione del tetto.

A tentare di rilanciare il cartellone estivo, la Pro Loco. «Ci siamo proposti per dare una mano nei mesi scorsi, ma nessun dell’assessorato alla Cultura ci ha fatto sapere nulla» spiega il vicepresidente Davide Canosa «Ora sarà mia premura vedere che l’evento che facciamo il 6 luglio sia inserito nel calendario del Comune che ci ha dato il patrocino. Il nostro obiettivo è quello di colorare l’estate locale con la Color Run in programma all’interno del parco di via dei Vivai».

A raccogliere i malumori dei commercianti, Confcommercio. «È davvero un peccato dislocare la programmazione dell’estivo al Palatenda dimenticandoci di tutti quegli eventi che hanno dato lustro alla città e al centro» scrivono in una nota. E concludono: «L’augurio è che si ritorni presto a una nuova programmazione coinvolgendo gli stessi commercianti e aiutandoli sul fronte del piano della sicurezza che a Mariano manca».


© RIPRODUZIONE RISERVATA