Novedratese, auto contro il palo       In rianimazione uomo di 45 anni
Novedrate, un uomo di 45 sbatte contro un palo in Novedratese (Foto by Silvia Rigamonti)

Novedratese, auto contro il palo
In rianimazione uomo di 45 anni

Il guidatore è di Figino Serenza e forse ha perso il controllo a causa di un malore. L’incidente verso mezzanotte poi il ricovero al Sant’Anna

È ricoverato all’ospedale “Sant’Anna” di San Fermo in condizioni gravi, ma non in pericolo di vita, il conducente dell’auto finita fuori strada in Novedratese a Novedrate.

Per questo i medici non sciolgono ancora la prognosi per l’uomo, 45 anni, rimasto vittima di uno scontro contro un palo che si alza a lato della provinciale, dopo aver perso il controllo della propria Fiat Punto, probabilmente a causa di un malore, mentre viaggiava per rientrare nella sua abitazione a Figino.

Questa almeno è una prima ricostruzione dell’incidente avvenuto tra mercoledì e giovedì notte prima della rotonda dove si affacciano sia la “B&B Italia” che la “Midas”. L’allarme è scattato poco dopo le 23,30 quando la centralina dei soccorsi ha raccolto una richiesta di intervento. A rispondere alla chiamata è stata la Croce rossa di Cantù intervenuta sul posto in codice rosso, ossia il massimo della gravità nel triage ospedaliero, insieme all’automedica.

Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco che hanno aiutato nelle operazioni necessarie a posizionare la vittima sulla barella.

Una volta stabilizzato, l’uomo è stato trasportato all’ospedale “Sant’Anna” dove è stato trasportato per ricevere le necessarie cure . E qui , almeno sino a ieri, si trovava ricoverato in condizioni serie, ma non in pericolo di vita. Importanti anche i danni all’auto che , colpendo il palo, ha rotto il paraurti che si accartocciato sul lato del guidatore.

La strada è rimasta chiusa al traffico tutto il tempo necessario ai soccorsi per intervenire, ossia per almeno un’ora, ripercuotendosi in un modo limitato sul traffico visto l’orario dell’evento, in piena notte. A rilevare l’incidente sono stati i Carabinieri della Compagnia di Cantù che hanno ricostruito la dinamica dell’impatto, individuando il possibile motivo che ha portato l’automobilista a uscire dalla corsia di marcia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA