Palazzetto, svolta vicina. Spunta un’azienda straniera
I tifosi della Pallacanestro Cantù (Foto by Archivio)

Palazzetto, svolta vicina. Spunta un’azienda straniera

Svolta per l’apertura del terzo cantiere al centro sportivo di via Papa Giovanni XXIII. Vertice tra sindaco, una misteriosa imprenditrice e Pallacanestro Cantù. Sviluppi entro fine anno

Sembra proprio una svolta inaspettata nella vicenda del palazzetto di Cantù. Perché, a dimostrare quello che è stato percepito come un forte interessamento per aprire un nuovo cantiere in via Giovanni XXIII, sul campo da calcio in sabbia del centro sportivo comunale, ci sarebbe una donna. Straniera.

Parla in inglese, colei che potrebbe rappresentare l’impresa pronta a dare sostegno economico alla Pallacanestro Cantù. Per costruire quello che in città, per due tentativi, negli ultimi decenni, non è mai riuscito. Un miracolo che, oggi, sembra più vicino. Resta altissimo il riserbo su tutta la vicenda. Sviluppi importanti potrebbero arrivare entro la fine dell’anno.

Altri dettagli e indiscrezioni sul numero in edicola sabato 10 ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA