Piazza Mercato di Erba  Interviene Confcommercio
I giochi e le giostre che sono state installate in piazza Mercato

Piazza Mercato di Erba

Interviene Confcommercio

Intervista a “La Provincia” del presidente provinciale Giovanni Ciceri

«Commercianti offesi per il trattamento del Comune. Rivogliamo le auto»

Piazza del Mercato senz’auto, scendono i vertici di Confcommercio Como: «Martedì incontreremo il sindaco Veronica Airoldi - annuncia Giovanni Ciceri, presidente provinciale dell’associazione di categoria - e contiamo di trovare una mediazione. Temo che l’area di sosta alternativa non aprirà mai, servono i parcheggi in piazza».

Fino ad ora la protesta contro la rimozione dei 29 posti auto intorno ai portici è stata gestita direttamente dai negozianti erbesi. La discesa in campo dell’avvocato Ciceri, presidente provinciale dell’associazione di categoria, sta a significare che la rabbia è arrivata fino a Como. «Dopo aver letto del ritardo indefinito nell’apertura del parcheggio alternativo di via Turati - dice Ciceri - ho chiesto al sindaco una riunione che ci è stata accordata per martedì. Airoldi ha sempre dimostrato capacità di ascolto, spero in una mediazione per mettere la parola fine a questa brutta storia».

Il presidente parla chiaro: «Rivogliamo i 29 posti auto. Io sono erbese e quella piazza negli ultimi cinquant’anni l’ho vista nei momenti migliori e nei momenti bui: da quando ci sono i parcheggi c’è molta più vita, questa rischia di essere una mazzata. I commercianti sono preoccupati e offesi per come sono stati trattati, si sono ritrovati con questa decisione tra capo e collo. Nessuno può insegnare loro come si lavora, solo loro possono sapere quanto quei parcheggi siano essenziali. E non basteranno quattro giochini per i bambini piuttosto che eventi sporadici per far rivivere la piazza».

L’intervista completa a La Provincia sull’edizione in edicola sabato 21 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA