Caffè al barbiturico all’insegnante Arrestate una collega e una mamma
PUSIANO - la I SCUOLA MEDIA STATALE A PALAZZO BEAUHARNAIS (Foto by Stefano Bartesaghi)

Caffè al barbiturico all’insegnante
Arrestate una collega e una mamma

Due le ordinanze di custodia cautelare notificate giovedì mattina dai carabinieri di Erba al culmine di una indagine avviata lo scorso mese di dicembre su un incredibile caso di stalking e lesioni alle scuole medie di Pusiano

I carabinieri della stazione di Erba hanno eseguito giovedì mattina (6 aprile) due ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari chieste e ottenute dalla Procura di Como al culmine di una indagine per stalking e lesioni personali aggravate. Agli arresti sono finite due donne, quarantenni entrambe, una mamma di un ragazzino delle scuole medie di Pusiano e una insegnante del medesimo istituto, residenti entrambe nel Canturino. Secondo quanto ricostruito dai militari dell’Arma, le due donne sarebbero responsabili di una serie di atti persecutori nei confronti di un’altra insegnate del medesimo istituto, ritenuta non all’altezza del suo ruolo e per questo fatta oggetto di innumerevoli denunce, sempre da parte delle due donne, indirizzate sia al provveditorato sia alla direzione dell’istituto comprensivo. Lo scorso 9 dicembre la classica goccia che fece traboccare il vaso: la professoressa finita in manette offrì alla collega un caffé, al quale era stato aggiunto un farmaco a base di benzodiazepine. La vittima aveva subito accusato un malore e si era risolta a rivolgersi ai carabinieri.

Su La Provincia di venerdì l’articolo completo e le reazioni


© RIPRODUZIONE RISERVATA