Raid dei ladri a Cantù e Alzate  Ma fuggono a mani vuote
La palazzina presa di mira in via Redipuglia ad Alzate Brianza

Raid dei ladri a Cantù e Alzate

Ma fuggono a mani vuote

In via delle Ginestre hanno tagliato i fili degli allarmi e sono entrati in tre giardini. Ad Alzate sono stati sorpresi da una coppia di anziani che, urlando, li ha fatti scappare

L’assedio nelle serate d’agosto continua. A Cantù, in via delle Ginestre, la zona residenziale dietro via Selvaregina, i ladri sono entrati nei giardini di tre diverse ville.

In un caso, hanno tagliato i fili della sirena collegata all’antifurto. Ma non sarebbero riusciti a rubare nulla.

Così ad Alzate, dove hanno osato al piano rialzato - praticamente un piano terra - di un condominio. Dopo aver scavalcato facilmente il balcone, hanno iniziato a tagliare la tapparella esterna. Ma l’appartamento non era vuoto: in casa, una coppia di coniugi 80enni. Che si è allarmata per l’incursione: «I ladri, i ladri!», ha urlato l’anziana.

I malviventi, in due, con il cappuccio della felpa, sono scappati e saliti in auto, visti da alcuni residenti.

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola sabato 24 agosto


© RIPRODUZIONE RISERVATA