Sfruttamento della prostituzione  Blitz della polizia, 23 arresti nel Comasco
Nel corso delle perquisizioni sono stati sequestrate somme di denaro per un corrispettivo di 25mila euro (Foto by Archivio)

Sfruttamento della prostituzione

Blitz della polizia, 23 arresti nel Comasco

In carcere i componenti (quasi tutti albanesi) di un’organizzazione dedita allo sfruttamento di giovani donne straniere, soprattutto dell’est europeo, sulle strade di Arosio, Lentate, Bregnano, Cermenate, Figino Serenza, Vertemate con Minoprio, Mariano

La squadra mobile della questura di Milano ha eseguito nelle ultime ore 23 arresti disposti dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Como su richiesta della Procura della Repubblica. In carcere sono finiti soggetti di nazionalià albanese e una donna di passaporto rumeno residenti nelle province di Monza Brianza e Como. Ne ha dato notizia, questa mattina (venerdì 14 settembre) il procuratore di Como Nicola Piacente, in un comunicato in cui si chiariscono le accuse mosse nei confronti del gruppo, accusato di sfruttamento aggravato della prostituzione, esercitata in varie località quali Arosio, Lentate sul Seveso, Bregnano, Cermenate, Figino Serenza, Vertemate con Minoprio, Mariano Comense. Le vittime sarebbero 25 ragazze per lo più di nazionalità albanese, ma anche bulgara, moldava, polacca, rumena e ungherese. Nel corso delle perquisizioni contestuali all’esecuzione delle ordinanze sono stati sequestrati in totale circa 25mila euro. Alcuni dei destinatari dell’ordinanza risultano tuttora latitanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA