Sì alla bretella Cantù-Cucciago  Canturina Bis, ecco i primi soldi
Da sinistra Alessandro Fermi (Forza Italia), Fabrizio Turba (Lega), Angelo Orsenigo (Pd) (Foto by Christian Galimberti)

Sì alla bretella Cantù-Cucciago

Canturina Bis, ecco i primi soldi

Dalla Regione 1,3 milioni per finanziare la tangenzialina. Soddisfazione “bipartisan”. La giunta presenta un emendamento e così Orsenigo (Pd) ritira il suo. «Vittoria per il territorio»

I soldi arrivano da Regione Lombardia: 1 milione e 300mila euro, destinati a finanziare la metà - l’altra metà, sarà a carico di Provincia di Como e Comune di Cantù - della Canturina Bis, tra Cantù e Cucciago. Un’opera di cui si parla da tempo. E che ora può contare sulla voce in bilancio del Pirellone. Un punto a favore per la Città di Cantù e per il Canturino. A poche ore dall’approvazione in Aula del Consiglio Regionale, c’è soddisfazione bipartisan nei diversi schieramenti politici.

Ieri mattina, in Consiglio regionale a Milano, era prevista la votazione di un emendamento del Pd, presentato da Angelo Orsenigo, consigliere regionale, già sindaco di Figino Serenza. Orsenigo, prima della votazione, ha deciso di ritirare la propria proposta, in cui si chiedevano 2 milioni e 300mila euro. Questo, in virtù della presentazione prevista poco dopo di un emendamento della maggioranza di centrodestra, formalizzato dall’assessore regionale al bilancio Davide Carlo Caparini, Lega, ringraziato in aula da Orsenigo per l’attenzione al territorio canturino.

La lettura del Pd è che il sollecito in Consiglio, preannunciato nei giorni scorsi da Orsenigo, abbia causato l’ok al finanziamento. Diversa invece l’analisi di Fabrizio Turba, Lega, sottosegretario alla presidenza del Consiglio regionale. «Rivendico il risultato avuto in generale dall’azione fatta dalla Lega».

È infine il presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi, Forza Italia, a ricordare quindi il pressing, arrivati dal centrodestra e dal centrosinistra, da parte sua e di Orsenigo. «Per noi quest’opera riveste sicuramente una priorità particolare. Da tre anni il Comune di Cantù attendeva una risposta dalla Regione - dice Fermi - Ringrazio l’assessore regionale Caparini per aver accolto l’appello e per aver recepito positivamente le sollecitazioni che insieme al consigliere Orsenigo ho avanzato in queste ultime settimane».


© RIPRODUZIONE RISERVATA