Spaccio nei boschi a Lomazzo  Arrestato un latitante di 34 anni
Parte del materiale recuperato durante le operazioni

Spaccio nei boschi a Lomazzo

Arrestato un latitante di 34 anni

Lo scorso anno era stato accoltellato durante un regolamento di conti

I carabinieri di Cantù, al termine di un’inchiesta durata molti mesi,hanno arrestato in centro a Milano, un marocchino di 34 anni - Salah Chkara - senza fissa dimora, latitante da tre mesi e ritenuto responsabile dello spaccio di droga nei boschi di Lomazzo.

Nel marzo dello scorso anno l’uomo era stato aggredito proprio a Lomazzo e poi accoltellato insieme ad un altro suo connazionale. Le indagini seguite all’episodio hanno consentito ai carabinieri di ricostruire lo scenario e l’accaduto. Sono stati arrestati a questo proposito un tunisino del 1975, ritenuto il responsabile dell’agguato, e due marocchini implicati nel traffico di droga.

Lo stesso Salah, una volta guarito, era tornato a spacciare nei boschi venendo pertanto indagato in concorso con i suoi connazionali. Nell’inchiesta era emerso che alla base della violenza vi era il controllo del malaffare, conteso tra diversi gruppi di nordafricani che effettuavano centinaia di cessioni di dosi di cocaina ed eroina a molteplici assuntori della provincia e fuori.

I dettagli su La Provincia di mercoledì 29


© RIPRODUZIONE RISERVATA