Vax day in Napoleona  Si presentano 80 future mamme
Ottanta le donne in gravidanza che ieri si sono fatti vaccinare in via Napoleona

Vax day in Napoleona

Si presentano 80 future mamme

La giornata era dedicata in particolare alle donne in gravidanza o che stanno allattando

Como

Ottanta future mamme si sono messe in fila ieri all’hub in Napoleona per farsi vaccinare.

Donne in gravidanza che avevano deciso finora di non rispondere alla campagna vaccinale, forse condizionate dalle fake news e dalle invettive dei no-vax o dalle comunicazioni spesso poco chiare degli stessi addetti ai lavori, certo temendo non solo per sé ma soprattutto per il bambino che portano in grembo. Gli appelli dei medici - che continuano a ripetere quanto sia importante proteggersi dal virus in particolare per le donne in attesa - probabilmente le hanno convinte a unirsi a quell’80% di comaschi che hanno già aderito alla campagna vaccinale.

Il vax day di ieri - cioè la possibilità di presentarsi senza prenotare - era rivolto anche alle donne che stanno allattando o che stanno programmando una gravidanza. A loro è stata dedicata un’area specifica con la presenza degli specialisti del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale Sant’Anna, pronti a fornire tutte le informazioni necessarie. «La gravidanza è una condizione che, in caso di infezione da Sars-Cov-2, può complicarsi in modo severo. Le modificazioni del sistema immunitario, indotte dalla gravidanza, rendono, infatti, più “fragile” la donna e aumentano il rischio di forme gravi di infezione» spiega il primario Paolo Beretta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA