«Verde, basta incivili a Cantù»  Ora maxi-multe per siepi e rami
La banchina stradale di via Rienti, nella frazione di Cantù Asnago

«Verde, basta incivili a Cantù»

Ora maxi-multe per siepi e rami

Il caso Marciapiedi sempre più spesso inaccessibili: numerose le proteste arrivate in Comune

Siepi che prendono il sopravvento sui marciapiedi, rami ingombranti, erba cresciuta senza misura. Spesso a esserne responsabile non è l’amministrazione, ma i privati cittadini, e a loro il Comune intende rivolgersi perché abbiano maggior cura della convivenza tra la loro proprietà e la pubblica via.

Altrimenti fioccheranno le multe, di cui la maggioranza ha in animo di aumentare l’importo, per questo come per molti altri comportamenti scorretti.

Ad annunciare il giro di vite è l’assessore alla sicurezza Antonio Metrangolo che spiega di aver ricevuto molte segnalazioni in comando a causa del verde fuori controllo: «Quando si tratta di verde pubblico, ovviamente, facciamo la nostra parte e cerchiamo di garantire una manutenzione che sia la più puntuale possibile. Ma i frontisti devono fare la propria».

Nelle scorse settimane è stato approvato il nuovo regolamento di polizia urbana, che ha preso il posto di quello finora in vigore, targato 1986.

© RIPRODUZIONE RISERVATA