Volontari del Lario addio  Casnate ha preferito Cantù
In volontari in posa in piazza garibaldi a Cantù (Foto by Archivio)

Volontari del Lario addio

Casnate ha preferito Cantù

Per il servizio di Protezione civile si sono preferiti gli altri vicini. Squadre condivise con Figino, Novedrate, Carimate, Capiago e Cucciago

Alla fine l’amministrazione di Casnate è riuscita a cambiare addetti al servizio di protezione civile: il “ matrimonio” con i volontari di Cantù adesso è ufficiale. «Si informa che il Comune di Casnate con Bernate – così si legge dall’home page del portale istituzionale comunale - ha stipulato con il Comune di Cantù una convenzione per il servizio di protezione civile, durerà fino al 31 luglio del 2017. Pertanto per eventuali emergenze si dovrà fare riferimento al gruppo di protezione civile del Comune di Cantù al quale dovranno essere dirette le eventuali richieste di intervento».

Il territorio di Casnate quindi non è più servito da Volontari del Lario di Fino Mornasco; questa è una scelta maturata da tempo e inseguita con tenacia dal sindaco Fabio Bulgheroni. Di certo almeno dal mese di febbraio, a causa della vicenda che ha coinvolto l’ex presidente dei volontari finesi, Paolo Riva, il quale era stato espulso dall’associazione per aver prelevato 37mila euro dalla cassa comune.

E i canturini? «Confermo – spiega Luca Montorfano, coordinatore dei volontari della città del mobile – ora copriamo anche Casnate con Bernate, oltre a Cantù, Figino Serenza, Novedrate, Carimate, Capiago Intimiano e Cucciago». La sede della protezione civile di Cantù è in via Tripoli 7, per contattare il servizio e chiedere aiuto bisogna telefonare al numero 031.720397.

© RIPRODUZIONE RISERVATA