Volontario bloccato in Tanzania  «Italiano? Non c’è un letto»
Maurizio Cazzaniga, 67 anni, durante una missione di aiuto in Tanzania

Volontario bloccato in Tanzania

«Italiano? Non c’è un letto»

La testimonianza: originario di Cabiate e presidente di “Punto a capo”

Dalla Tanzania sta cercando di rientrare in patria. Tra mille difficoltà

Questa mattina dovrebbe avere lieto fine l’odissea di Maurizio Cazzaniga per tornare in Italia, dalla Tanzania. Il cabiatese (67 anni), è presidente dell’associazione di volontariato “Punto a capo”, attiva a Posadas, in Argentina e, da alcuni anni, anche nel paese africano. Al momento del rientro da Kasulu, dove è arrivato nel mese di febbraio per seguire il progetto”Educazione e sanità in Tanzania” che prevede anche l’attivazione di corsi di informatica nella scuola di Janda e di cucito, sono iniziati i problemi.

Domenica, Cazzaniga si è trasferito nella capitale della Tanzania, Dar es Salaam, per prendere il volo per l’Italia. Una volta arrivato all’aeroporto, ecco la sorpresa. «Sono bloccato qui -il messaggio che ha inviato ai parenti e agli amici di Cabiate -. L’Ethiopian Airlines mi ha annullato il volo. Proverò una soluzione alternativa». La sospensione dei voli è una conseguenza del dilagare dell’epidemia di coronavirus. Ma per Cazzaniga le “delusioni” non era ancora finite. «Chiamo al telefono, con l’aiuto di un tanzaniano, un hotel di Dar es Salaam, per passare la notte -racconta il cabiatese -. “Pronto. C’è disponibile una camera per questa notte?” , chiedo e la risposta affermativa mi risolleva.

«Quando sto per riattaccare - aggiunge - dall’altra parte del telefono mi sento chiedere il nome. “Maurizio Cazzaniga”, rispondo. “Nazionalità?”, la domanda seguente, tradotta dal mio interprete. “Italiana”, gli dico con orgoglio. “No, mi spiace. Non accettiamo italiani. Bye”, mi dicono dall’hotel, prima di chiudere senza tanti convenevoli la conversazione».

Per fortuna il comasco non ha avuto lo stesso trattamento nell’Holiday Inn che lo ha accolto. Ieri Cazzaniga ha lavorato per trovare il modo di rientrare a Cabiate. E lo ha trovato, anche se è un po’ complicato. Da Dar es Salaam è volato, questa notte a Nairobi. Da lì poi in volo sino ad Addis Abeba, dove, dopo una breve tappa, ripartirà per il Cairo. Ultimo tratto, il volo diretto a Milano Malpensa, dall’Egitto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA