Mercoledì 06 Aprile 2011

Divieto di trasferta a Cremona,
manca soltanto l'ufficialità

COMO - L'ufficialità non c'è. E addirittura potrebbe non esserci neppure giovedì. Ma la certezza che la trasferta di Cremona sia vietata ai tifosi del Como senza Tessera del tifoso è quasi matematica. La notizia di mercoledì è che la Questura di Cremona ha inoltrato all'Osservatorio ministeriale la richiesta di restrizione della vendita dei biglietti: cioè, divieto di vendita ai residenti in provincia di Como. E' difficile a questo punto pensare che la richiesta sia respinta.
La vendita dei biglietti stessi da parte della Cremonese è tenuta quindi congelata in attesa della comunicazione ufficiale. Ma da parte delle due società, sia il Como che quella grigiorossa, sembrano non esserci più dubbi. La richiesta della Questura difficilmente potrà essere respinta. Cade dunque un po' nel vuoto anche la proposta della società di mettere a disposizione gratuitamente quattro pullman per i tifosi del Como, così come la richiesta ufficiale del presidente azzurro Di Bari rivolta lunedì alle questure di Como e di Cremona di adoperarsi per evitare questo divieto, sottolineando come nel corso di questa stagione i tifosi del Como non abbiano mai causato problemi di ordine pubblico.
A Cremona, a quanto pare, ci andranno solo i tifosi azzurri muniti di Tessera del tifoso. Ed è certamente un peccato, perchè questa sarebbe stata una trasferta seguita da molti, sia per la vicinanza che soprattutto per il buon momento della squadra.

g.valentini

© riproduzione riservata

Tags